Le migliori 4 casse bluethooth per pc

In questo articolo ci occupiamo di casse Bluetooth per PC. Questi prodotti sono una sotto-categoria delle casse per PC molto importanti, perché portano a chi le usa vari vantaggi, da diversi punti di vista.

Il primo e anche il più ovvio, è evitare di dover collegare cavi di ogni tipo al computer per permettere il funzionamento degli altoparlanti; altro vantaggio è il fatto di poter essere facilmente collegate a più di un dispositivo tramite una semplice procedura, senza necessità di dover rimuovere dei collegamenti via cavo già presenti precedentemente.

La portabilità è un vantaggio borderline, perché molte casse Bluetooth comunque non hanno batteria e devono essere sempre collegate alla presa elettrica; tuttavia, per quelle che una batteria ce l’hanno, esiste anche questo tipo di guadagno.

Un piccolo svantaggio delle casse Bluetooth è invece il fatto che il PC, o comunque il dispositivo che vogliamo collegare, deve essere comunque compatibile con questa tecnologia: se un computer non ha il Bluetooth, nella maggior parte dei casi non potrà funzionare con queste casse, a meno che abbiano anche un cavo apposito; in quest’ultimo caso però si perdono i vantaggi del bluetooth.

Di seguito abbiamo analizzato quattro casse bluetooth per PC, di modelli, fasce di prezzo e tipologie diverse, per cercare di scegliere la migliore per le esigenze di ognuno.

 

Creative T3150 Wireless Attive Minispeaker

creative t3150 wireless

Le prime casse di cui vi parliamo sono proposte da Creative, e hanno una buona qualità nonostante alcuni limiti un po’ fastidiosi.

Creative T3150 Wireless Attive Minispeaker
EUR 64,87
 Il suono di queste casse, infatti, è di buona qualità, ed è quindi un impianto adatto da mettere intorno ad un computer fisso o mobile. Per il fisso, sicuramente evita l’ingombro dei cavi che collegano il PC alle casse, mentre per quanto riguarda il mobile si può lasciare una postazione per il lavoro (senza computer) e quando si arriva si mette il portatile e questo viene riconosciuto senza dover mai collegare nulla. Per questo le casse Creative sono un ottimo compromesso.

Composte da un Subwoofer da 5 Watt (di picco), e da due casse da 2 Watt, la potenza non è il massimo quindi non è un impianto da sala di registrazione, ma la qualità della riproduzione musicale è buona e le casse si usano molto nella riproduzione dei giochi, che restituiscono un ottimo feedback.

I problemi principali si hanno però quando arriviamo a collegarle: purtroppo, le casse hanno un cavo di alimentazione che va dal subwoofer alla presa e due cavi (di 1,5 metri) che vanno dal subwoofer alle due casse laterali. I cavi, specialmente quelli dal subwoofer alle laterali, sono molto corti e possono creare delle difficoltà quando vengono messi su una scrivania: per questo motivo bisogna fare molta attenzione alla scelta, configurando bene gli spazi che abbiamo prima di acquistarle.

Per il resto, però, l’impianto va bene, il Bluetooth è veloce e le casse ricordano l’ultimo dispositivo con cui sono state appaiate, per cui se le usiamo per un computer che è sempre quello non dovremo fare alcuna riconfigurazione ogni volta che lo accendiamo.

Wave Master MX3 Bluetooth

wave master mx3 bluetooth

Questo sistema è un prodotto consigliato solo agli amanti della musica da ascoltare ad alto volume.

E’ una premessa necessaria, perché è un prodotto grande, nel senso di ingombrante, ed è molto, molto potente: per chi cerca un sistema che riesca a riprodurre musica da ascoltare ad alta potenza va bene, per chi cerca delle casse “normali” da usare in casa dove ci sono altre persone invece no.

 Si tratta di un impianto che ha una potenza totale di 60 Watt RMS circa, quindi tantissimo rispetto anche al prodotto precedente; 12 W sono ognuna delle due casse laterali, trattandosi di un sistema 2.1, mentre gli altri 25 sono del Subwoofer. Le dimensioni dei tre altoparlanti sono commisurate alla potenza, naturalmente, e specialmente il subwoofer è gigante, delle dimensioni del case di un computer, per cui è bene pensare agli spazi che abbiamo prima di acquistare.

Le casse sono cablate, per l’alimentazione, ad Y, ovvero anche in questo caso il cavo va al subwoofere da lì partono due cavi più piccoli per le due casse laterali, che anche in questo caso sono piuttosto corti. Il bluetooth funziona bene, non ha problemi di connessione ai dispositivi e anche in questo caso l’impianto è adatto tanto ai computer fissi quanto ai portatili, che si collegano non appena ci troviamo nel raggio d’azione delle casse.

Da segnalare anche una parte relativa ai controlli audio: in pratica, collegata al subwoofer si trova una pulsantiera, una specie di mouse, dal quale si possono regolare il volume e i bassi, per personalizzare l’esperienza musicale. E’ presente anche un cavo jack da 3,5 mm, che è utile quando abbiamo dispositivi (lettore mp3) che non sono compatibili con il Bluetooth ma che si vogliono utilizzare comunque per l’ascolto della musica.

 

Trust Tytan 2.1 Bluetooth

trust tytan 2.1 bluetooth

Altro sistema potente e pensato per tutti gli amanti della musica ad alto volume.

Anche in questo caso, abbiamo una potenza in Watt RMS di 60 W, 120 di picco, per cui si tratta di un sistema che vale davvero la pena di provare per chi necessita di potenza.

E’ anche questo un sistema 2.1, composto quindi da un subwoofer di dimensioni più contenute rispetto all’altro e da due casse satelliti, e anche in questo caso tutto è collegato ad Y alla presa elettrica. I collegamenti, però, sono più lunghi rispetto ai due modelli che abbiamo visto prima, e di conseguenza la gestione degli spazi è migliore rispetto alle casse WaveMaster.

Sono compatibili con il Bluetooth dei computer e dei cellulari e sono adatte ad essere utilizzate tanto con i computer fissi quanto con quelli portatili, con il pairing automatico.

Collegato ad uno degli altoparlanti c’è un telecomando, con filo, che permette di controllarle. Piccolo appunto per il telecomando: tantissimi utenti hanno avuto problemi perché lo hanno trovato difettoso, e questo sembra sia dovuto ad un problema di produzione delle casse da parte di Trust. L’azienda ha tuttavia già attivato un sistema di sostituzione e quindi non ci sono problemi da questo punto di vista, se non inizialmente.

Il sistema è quindi interessante e, soprattutto, molto potente oltre ad essere (a parte il difetto indicato) forse il migliore tra tutti quelli che abbiamo trattato in questa pagina; il fatto però che la potenza sia molto alta non lo rende adatto a tutti i tipi di utilizzo, ma solo a coloro che hanno bisogno di ascoltare musica a volume molto alto, potendo così soddisfare tutta la voglia di musica di chi le utilizza.

 

TaoTronics Speaker Wireless

tao tronics speaker wireless

L’ultimo speaker di cui vi parliamo è un dispositivo pensato più per i dispositivi mobile che per un PC, ma che comunque può avere un suo perché, grazie sia al prezzo molto contenuto che al fatto di essere molto resistente e adatto agli ambienti esterni.

Si collega al PC tramite Bluetooth, ed è in grado di riprodurre tutta la musica di cui possiamo avere bisogno: è in grado infatti di riprodurre musica per 10 ore continuative, perché a batteria, ad una potenza di 6 W che non è poco per questo tipo di prodotto. Si tratta di un altoparlante unibody, per cui non è un impianto ma un dispositivo a sé stante, e questo lo rende utile, per un PC fisso, in occasioni molto limitate come ad esempio: 

Altoparlante Bluetooth TaoTronics Speaker Stereo ( A2DP, NFC, 2x3W Driver, 10 Ore di Riproduzione, Audio in Alta Definizione) per iPhone e Smartphone Android e Tablet PC, ecc - Nero
--

  • Riprodurre in tutta la casa la nostra musica, anche in stanze in cui il suono delle casse cablate del computer non arriva, così da tenere la musica sul computer ma poterla ascoltare dappertutto;
  • Riprodurre la musica che abbiamo sul computer in giardino, sempre se la connessione Bluetooth lo raggiunge;
  • Avere un solo speaker per più computer o, meglio, per più dispositivi. Se il nostro computer ha delle casse integrate potremmo non aver bisogno di casse esterne se non in momenti particolari; una soluzione del genere permette di avere una versatilità difficile da trovare con casse, anche Bluetooth, che però si attaccano alla presa elettrica.

Insomma, si tratta di un prodotto particolare votato alla portatilità estrema e all’abbinamento con i dispositivi mobile: vi consigliamo di acquistarlo se vi trovare in una delle situazioni descritte, ma non è il massimo nelle postazioni fisse per PC.

In ogni caso, la potenza non manca, e al confronto con altri dispositivi della sua stessa categoria fa sicuramente la sua figura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *